glossario

incostruzione

Ecco un breve glossario di termini un po’ difficili per chi non è abituato a sentire parole di origine tecnico / cinematografico oppure parole inerenti a culture di altri paesi.

Parole e termini giapponesi ricorrenti
:

Anime / アニメ
Sta per “animazione” e in particolare si intende come animazione giapponese.

Aniki / 兄貴
Nel linguaggio yakuza, il termine usato spesso tra membri della della stessa gang come appellativo rispettoso.

JAV / AV:
Sta per “Japanese Adult Video” oppure semplicemente “Adult Video“, è il modo in cui vengono chiamate le pellicole pornografiche in Giappone. Da qui il termine AV Model inteso come attrice porno.

Bakumatsu / 幕末

Sono chiamati Bakumatsu (幕末) gli ultimi anni del periodo Edo nel quale lo shogunato del clan Tokugawa venne alla fine. È caratterizzato da una serie di eventi accaduti tra il 1853 e il 1867 durante i quali il Giappone concluse la sua politica isolazionista conosciuta come sakoku e passò dal sistema feudale dello shogunato al governo Meiji.

Bushido / 武士道

La “via della spada” dei samurai, la filosofia di ispirazione zen/taoista che il guerriero (bushi) studia per dare un senso al proprio ruolo nel mondo. Si può vedere anche come un vero e proprio codice cavalleresco che nella pratica regolava in gran parte i comportamenti sociali da adoperare dinnanzi alle diverse caste. Regolava i duelli tra samurai. La summa di questa filosofia in più occasioni è stata riassunta con la frase “Vivere per morire“, ovvero trascorrere la propria vita mettendosi sempre in gioco per cercare una morte gloriosa e onorevole seguendo il proprio destino di guerriero.

Clan
Riferito alla società giapponese, si tratta di una dinastia di persone legate sotto uno stesso simbolo. Il clan può essere formato da una singola famiglia, o nel caso si tratti di un clan di un certo rilievo, più famiglie affiliate ad una famiglia principale che rappresenta il nucleo decisionale. In Giappone la parola clan è quasi sempre sostituita da Gumi che vuol dire gruppo.

Cosplay
Vestirsi come il proprio personaggio preferito. In origine era qualcosa diffuso esclusivamente in Giappone e i vestiti erano autoprodotti. Ormai ci sono negozi che vendono i costumi in serie e il cosplay è diventato un fenomeno diffuso in tutto il mondo.

Daimyo / 大名

Termine che si riferisce al periodo medioevale giapponese. Inteso come Il feudatario di un territorio, un “signorotto” come si dice.

Deka / 刑事
E’ un termine “giapponesizzato” dall’ inglese “detective“.

Ero-Guro /  エログロ
Si tratta della “giapponesizzazione” delle parole Erotic e Gore (pronunciato Guro) contratte in un termine solo. Sta ad indicare un genere cinematografico e letterario dove si mostrano esplicitamente elementi splatter uniti a perversioni sessuali e corpi nudi spesso martoriati.

Gokudo /  極道 Vedi Yakuza

Gumi:
Il ternime Gumi deriva dal termine Kumi (組) che vuol dire gruppo. Per maggiori informazioni leggi la voce Clan.

Haiku / 俳句
E’un componimento poetico nato in Giappone nel XVII secolo. Generalmente è composto da tre versi per complessive diciassette more (e non sillabe, come comunemente creduto), secondo lo schema 5/7/5.

Harakiri / 腹切り vedi Seppuku.

Hentai / 変態
Anime o manga di carattere pornografico, letteralmente “hentai” in giapponese vuol dire “perverso“.

Idol

Termine usato nel contesto musicale pop giapponese (con alcune eccezioni). Cantante attorno a cui spesso si crea un vero e proprio culto della persona tramite l’ uso di molteplici media. Tuttavia le Idol hanno la fama di essere delle meteore.

Komiketto / コミケット

Una “giapponesizzazione” dei termini “Comic” e “Market” abbreviati e fusi in un termine unico. Il significato abbastanza palese è “mercatino dei fumetti”. Un luogo d’ incontro fatto per acquistare, scambiare parlare di manga e anime, occasione imprescindibile per distribuire le fanzine amatoriali e per sfoggiare i propri cosplay. I Komiketto andavano molto negli anni ’80 e ’90.

Mangaka / 漫画家
Un autore di manga.

Mecha-Desing / Mecha
E’ l’ abbreviazione di Mechanical Desing ed è l’ aspetto grafico / artistico del comparto meccanico. In riferimento alla terminologia anime e manga spesso è associato alla composizione grafica dei robot o delle astronavi.

Ninja / 忍者
I ninja costituivano un vero e proprio servizio segreto composto da guerrieri eccellenti nelle tecniche di mimetismo, nelle tecniche di fuga e in quelle di assassinio a distanza, per avvelenamento e comunque nel modo più rapido possibile, evitando di lasciare alcuna traccia. La loro organizzazione sociale era divisa in clan.

OAV / OVA
Abbreviazione di “Original Animated Video“. Si usa nel contesto dell’ animazione giapponese per definire un anime creato appositamente per il mercato home video, senza passare dalla trasmissione televisiva. Di solito si tratta di un lungometraggio che supera la durata classica della puntata da 25 minuti, ma non è una regola.

Otaku / おたく/オタク
In Giappone la parola “otaku” si riferisce ad una persona che si rinchiude in un mondo di fantasia alimentato dall’ immaginario di anime, manga, videogiochi e modellini di personaggi di fiction e giochi roleplay. Lo stereotipo dell’ otaku è un venti / trentenne disoccupato o studente estremamente sociopatico e timido che non riesce ad approcciarsi con l’ altro sesso. Nella visione occidentale invece il termine otaku ormai si riferisce semplicemente ad una persona molto appassionata della cultura giovanile giapponese che racchiude manga, anime e videogiochi.

Roman Porno
Abbreviazione di “Romantic Porno“, si tratta di pellicole che al contrario del termine, non sono di carattere esplicitamente pornografico ma si fermano al softcore. Nel 99% dei casi il termine è associato alla casa di produzione nipponica Nikkatsu che, all’ inizio degli anni ’70, dalla produzione di film sui samurai passò alla produzione in massa di film a carattere erotico.

Ronin / 浪人
Un samurai senza padrone. Di solito perchè il padrone è morto o il clan del padrone è stato sciolto. Nel cinema e nella letteratura i ronin sono spesso e volentieri visti come dei cani sciolti liberi e selvaggi e hanno il fascino del lupo solitario, tuttavia questa interpretazione romantica non corrisponde alla realtà storica, infatti un ronin era considerato alla stregua di un rinnegato, un disgraziato, un decaduto.

Salaryman
termine descrittivo che riassume il concetto di impiegato d’ ufficio la cui vita è strettamente influenzata dal contesto lavorativo, incanalata in rigide regole e ritmi prestabiliti.

Seinen / 青年
E’ un termine  che, associato ad anime e manga, indica opere di questo tipo che hanno come target un pubblico maschile che va dalla maggiore età in su.

Senpai / 先輩
Appellativo che indica una figura più matura. Nato in ambito scolastico per indicare i compagni di classe più anziani, si è sviluppato poi in tutto il sistema sociale giapponese.

Seppuku / 切腹
Un rituale riservato ai samurai integri nell’ onore, che consisteva in un suicidio assistito. Morire per seppuku era considerato una morte onorevole, tanto che a chi si macchiava di colpe molto gravi che intaccavano la propria dignità era negata la possibilità di praticare seppuku. Il più delle volte la causa del rituale era la conseguenza ad essere venuti meno ai principi del bushido, oppure per seguire nella morte il proprio padrone deceduto. La cerimonia consisteva nel mettersi in ginocchio e trafiggersi la pancia con uno spadino precedentemente lavato, conseguentemente ci si procurava una ferita orizzontale di modo che gli organi interni venissero irreparabilmente danneggiati. Dietro al suicida se sera possibile c’ era un “secondo” che recideva la testa all altezza della nuca per apportare una morte istantanea e porre fine al dolore.

Shiki o Shikigami / 式神

Gli shikigami sono esseri soprannaturali che fanno parte della cultura shintoista / occultista giapponese. La loro caratteristica principale è quella di essere dei servitori. Spesso appaiono sotto sembianze demoniache originati da pezzi di carta con sopra ideogrammi esorterici.

Shinigami / 死神
Una divinità minore che è incaricata di scendere nel mondo dei vivi per prendere l’ anima del soggetto la cui ora è giunta.

Shinobi / 忍び Vedi ninja.

Shogun / 将軍

Era il capo militare del governo giapponese durante il periodo feudale, il quale esercitava il potere politico esecutivo facendo in pratica le veci dell’ Imperatore, che aveva una carica rappresentativa. Non dimentichiamoci che fino alla resa del Giappone alle forze alleate al termine della seconda guerra mondiale, la famiglia imperiale era considerata discendente degli Dei.

Shogunato
Periodo di reggenza dello shogun.

Shojo / 少女
Letteralmente indica la parola “ragazza”. E’ un termine  che, associato ad anime e manga, indica opere di questo tipo che hanno come target un pubblico femminile, in particolare nella fase della pubertà.

Shonen / 少年
Letteralmente indica la parola “ragazzo”. E’ un termine  che, associato ad anime e manga, indica opere di questo tipo che hanno come target un pubblico maschile, in particolare nella fase della pubertà.

Sukeban / スケバン
Nella cultura giovanile giapponese il termine è usato per indicare una ragazza che si ribella alle regole sociali e si comporta come un maschio dominante, dal forte carattere. La traduzione più efficace è l’ inglese “delinqent boss girl” dato che in italiano suonerebbe come “bulla“, che non si dice.

Yakuza /  やくざ
Il nome deriva dai numeri 8-9-3, che si traducono rispettivamente in hachi, kyuu e san (ha-kyuu-sa, da cui deriva appunto ya-ku-za). E’ il corrispettivo nipponico della mafia italiana. Una società segreta costruita su gerarchie e regole ferree che si prefigge di far prosperare il proprio clan anche e soprattutto tramite l’ esercizio di attività clandestine e criminose. Il codice di condotta della yakuza è molto simile al bushido, tuttavia dato che l’ obbiettivo è più mirato verso la prosperità, non è raro che le faide tra clan diversi si risolvano con pacificazioni (di solito suggellate da un tributo sacrificale). Al contrario della mafia italiana fare parte di un clan yakuza in Giappone non rappresenta di per sè un reato punibile per legge.

Yanki
E’ un termine “giapponesizzato” dall’ inglese “yankee” con l’ accezione di “americano“. Si tratta di un fenomeno sub-culturale giovanile avente origine negli anni ’80, raggiungendo poi la massima diffusione negli anni ’90. E’ composto da bande di giovani ribelli che rifiutano le regole rigide della società giapponese e si presentano come delinquenti da strada, vestendosi in modo stravagante e di cattivo gusto.

Yubitsume / 指詰め
E’ il termine con cui viene indicato il rituale con cui un membro della yakuza fa ammenda per un comportamento disonorevole oppure perchè ha creato problemi ad un’ altra persone sempre legata alla yakuza. Può anche essere usato per prendersi la responsabilità delle azioni di un sottoposto. Il rituale consiste nell’ auto amputarsi la falange di un dito, di solito il dito mignolo. E’ anche chiamato yubi o tobasu.

Termini tecnici del mondo del cinema:

Back-to-Back
nel linguaggio cinematografico significa girare più di un film in totale regime di risparmio usando il più delle volte le stesse location e lo stesso cast per tutti e due (o più) i film. Ne risulta che anche la troupe utilizzata spesso è la medesima.

Biopic
Genere di film dove si mette in scena la biografia di un personaggio realmente esistito.

Cgi
Abbreviazione di Computer-Generated Imagery” , significa semplicemente computer grafica.

Character desing / Chara
Si riferisce all’ aspetto esteriore del personaggio, dai costumi, all’ acconciatura, alle fattezze di corpo e volto.

Direct-to-video
Pellicola realizzata per il mercato home video, non destinata quindi ad essere proiettata al cinema.

Mockumentary
Video documentario di carattere fittizio dove vengono inscenate situazioni particolari con il fine di dissacrare l’ argomento trattato. Seppur l’ ironia sia esplicita la finzione è implicita, nel senso che il documentario finge di essere autentico.

Pilota (episodio)
Nel linguaggio cinematografico si tratta di una prova, un episodio creato per testare l’ indice di gradimento di una storia che eventualmente, in caso di risultati posotivi, verrà serializzata in più episodi.

Plot vedi soggetto.

Prequel
E’ inteso come ciò che viene prima di una storia già pubblicata in precedenza, il prequel narra dei fatti accaduti prima.

Reboot
In riferimento al linguaggio cinematografico si tratta di un film che trae ispirazione da un film (o di una serie TV) già pubblicato in precedenza, ma che condivide con esso solamente le basi, per poi svilupparsi in modo differente dall’ originale. I due film condividono parte del soggetto e parte dei personaggi, tuttavia il reboot introduce elementi di novità come personaggi nuovi e situazioni nuove. Il reboot non quindi da confondere con il remake.

Remake
Letteralmente “rifacimento“, in riferimento al linguaggio cinematografico si tratta di un film (o di una serie TV) che trae ispirazione da un film già pubblicato in precedenza. I due film condividono il soggetto e i personaggi dell’ opera.

Snuff Movie / Snuff Video
Un video in cui viene ripreso un omicidio reale. L’ esistenza o meno di tali video è tutt’ ora dibattito mediatico. Durante la fine degli anni ’90 e l’ inizio di questo secolo era un argomento molto popolare su cui sono state girate delle pellicole che, in termini di fiction, riproducevano o si concentravano sulla tematica, spesso in maniera volutamente morbosa e cinica. Da non confondersi con gli shokumentary, simili ma diversi.

Softcore
Cinema erotico che è al limite della pornografia ma non mostra esplicitamente i genitali, ma al limite emula il rapporto sessuale che sia orale (tramite anche l’ uso di falli finti) oppure la copulazione. E’ esattamente a metà tra quello che si intende come “cinema erotico” e “cinema pornografico”.

Soggetto
La trama riassunta in poche parole che delinea unicamente i tratti fondamentali del film tralasciando i dettagli e la descrizione delle singole scene.

Spin-off
In riferimento al linguaggio cinematografico si tratta di un film (o di una serie TV) che trae ispirazione da un film già pubblicato in precedenza. Tuttavia lo spin-off è si concentra su di un personaggio o una situazione particolare per poi creare una storia a sè, indipendente dall’ opera principale. Le due opere condividono parte del soggetto e parte dei personaggi. Al contrario del reboot lo spin-off tende a rimanere fedele il più possibile all’ opera originale.

Storyline / Screenplay / Script  Vedi sceneggiatura.

Sceneggiatura
La scrittura dettagliata, scena per scena, dialogo per dialogo, inquadratura per inquadratura, di quello che accade nel film.

Sci-Fi
E’ l’ abbreviazione di Science Fiction” ovvero cinema di fantascienza.

Sequel
E’ inteso come il proseguimento di una storia già pubblicata in precedenza.

Shockumentary
Video documentario dove si mostrano fatti realmente accaduti (o presunti tali) di carattere violento e macabro, incanalando l’ attenzione dello spettatore sui particolari più espliciti e cruenti. Spesso le immagini vengono commentate da una voce fuoricampo.